Gel, succo e bevanda all’Aloe Vera: quale differenza?

aloe vera da bere

L’Aloe Vera gel da bere proviene da una pianta succulenta che predilige i climi caldi e secchi e necessita di pochissima acqua per sopravvivere.
È largamente utilizzata per le sue proprietà antinfiammatorie, depurative, nutrienti, remineralizzanti e immunostimolanti.
La parte che noi utilizziamo deve essere lavorata con estrema cura per non essere dannosa al nostro organismo, per questo la ditta Forever Living ha massima premura nell’estrarre a mano il suo gel polposo e denso che contiene numerosissimi principi attivi, separandolo dalla parte di aloina che è irritante per l’intestino.

Le molteplici virtù della pianta sembrano essere il frutto di un’azione sinergica dei suoi composti, che la rendono a tutti gli effetti “pianta dell’immortalità” e “regina di tutti i rimedi”.

Una foglia ricca di sorprese

Le spesse foglie dell’Aloe Vera contengono numerosi principi attivi, distribuiti sulle varie parti di essa.
La parte più esterna è caratterizzata da un’elevata concentrazione di principi attivi ad azione lassativa (antrachinoni), insieme ad alcuni derivati idrossiantracenici (aloina), resine e principi amari.
La parte più interna nota anche come “gel” è caratterizzata dalla carnosità interna della foglia, grazie ad un delicato procedimento estrattivo, che la rende ricca di numerosi principi attivi come polisaccaridi, pectine, aminoacidi e vitamine.

Ma cerchiamo di capire meglio la distinzione tra ‘succo’ e ‘gel’ di Aloe Vera dato che ad oggi sul mercato ci si potrebbe confondere facilmente.

Distinzione fra gel, succo e bevanda all’aloe vera

Quando si parla di “gel” o di “succo” o di “bevanda” all’Aloe Vera non ci si riferisce allo stesso prodotto.

Secondo l’ente internazionale che certifica e monitora la qualità dell’aloe vera da bere, lo IASC, soltanto l’aloe con una concentrazione dal 95 % in su, può essere denominata “GEL DI ALOE VERA“.

Se il contenuto di polpa e gel di aloe all’interno della bevanda è inferiore al 95 %, ed in particolare fra il 50- 95 %, allora si parla di “SUCCO DI ALOE VERA“. Il restante del contenuto della bottiglia, è contenuto diluente e conservante.

Se invece il contenuto di polpa gelatinosa di aloe vera, è inferiore al 50 % del contenuto della bottiglia, allora si parla di “BEVANDA ALL’ALOE VERA”, spesso venduta nei supermercati per pochi euro, che contengono come principale e primo ingrediente: l’acqua.

In commercio esistono formulazioni per uso orale a base sia di solo gel di aloe da bere (lavorato manualmente da Forever Living Products per rimuovere tutta la parte esterna della foglia ed utilizzando solo la parte centrale di essa), ma esistono anche produttori che miscelano all’interno del gel, anche i pezzettini di foglia verde e conseguentemente di aloina.
L’aloina, contenuta nell’aloe vera da bere più “economica” può provocare in soggetti più sensibili: irritazioni del tratto digerente, con nausea, gastrite, vomito, diarrea e gonfiore addominale.

Aloe vera: quali benefici per l’organismo?

Le preparazioni a base di gel puro di Aloe Vera, da assumere per via orale, contribuiscono al benessere dell’organismo (in quanto vitaminiche ed immunostimolanti) e soprattutto dell’intestino: i polisaccaridi presenti nel ‘gel’ conferiscono proprietà depurative e protettive, utili nel favorire l’eliminazione fisiologica delle scorie accumulate a livello intestinale.

Inoltre l’aloe vera senza aloina, contiene i polisaccaridi, è in grado di favorire una flora batterica sana a livello intestinale. Quindi il ‘gel’ di Aloe Vera di Forever Living, essendo molto più efficace e naturale del ‘succo’, è utile nel trattamento dei disturbi gastrointestinali ed in particolare nella gastrite, nell’ulcera, nelle coliti ed in caso di colon irritabile.
Anche fegato, sistema linfatico, e reni risentono della benefica azione depurativa dell’Aloe.
Infine la sua ricchezza di sostanze nutritive ed antiossidanti fa dell’aloe anche un ottimo integratore per l’organismo, nonché un ottimo alleato contro i radicali liberi.